Domenica, 20/04/2014




Home | Statuto | Storia | Organico | Allievi | Appuntamenti | Contatti



CRONOLOGIA STORICA DELLA FILARMONICA


1812 - 25 ottobre. Nasce Pasquale Crivelli, figlio di contadini della Pignora.

1835 - Rientrato dal servizio militare nell'esercito austriaco (allora Uggiate, come tutto il Lombardo-Veneto era sotto la dominazione austriaca), Pasquale Crivelli si adopera per costituire in Uggiate una banda simile a quelle che aveva ascoltato durante la ferma militare.

1837 - Si registra la prima testimonianza scritta riguardante la Filarmonica: l'annotazione su di un registro parrochiale di un pagamento "alla banda per aver sonato".

1856 - 15 dicembre. Per il 20° anniversario di fondazione, il Governo del Regno Lombardo-Veneto riconosce ufficialmente la banda, denominata "Società Filarmonica di Uggiate". La divisa della banda è costituita da un semplice berretto.

1857 - La Filarmonica adotta la prima divisa completa.

1866 - In occasione del 30° anniversario di fondazione, è parzialmente modificata la divisa.

1867 - La Filarmonica partecipa al funerale civile di Giuseppe Caprera, fratello del presidente della banda Antonio Caprera: per ritorsione, il Prevosto Mons. Luigi Moiana sospende, per un certo periodo di tempo, la Filarmonica dalla partecipazione alle funzioni religiose della Parrocchia.

1868 - Si ha notizia del primo maestro di musica, Giuseppe Bernasconi.

1872 - Da una relazione del Sindaco di Uggiate Vincenzo Castelli al Ministero della Pubblica Istruzione, risulta che il Presidente della Filarmonica è il Cav. Alfonso Dupuy, Vicepresidente è Giovanni Caprera (già Presidente in passato) ed Incaricato Supplene è Giuseppe Colombo, impiegato postale. I musicanti, fra "provetti" e "novizi", sono ventotto.

1875 - E' di quest'anno la partitura manoscritta più antica custodita nell'archivio della Filarmonica.

1876 - Per il 40° anniversario di fondazione, viene inaugurata una nuova divisa.

1880 - 29 marzo. I musicanti approvano un nuovoRegolamento della banda la quale assume il nome di "Corpo Musicale del Comune di Uggiate".

1883 - 2 settembre. La banda partecipa al Pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Soccorso. Al ritorno a Como è attaccata da gruppi anticlericali.

1888 - Sono modificati il chepì e i cordoni della divisa.

1890 - A quest'anno risale la più antica partitura manoscrita del Maestro Guglielmo Buzzi.
26 ottobre. Muore Pasquale Crivelli, fondatore della Filarmonica.

1891 - La Filarmonica partecipa ai funerali dello scultore garibaldino Vincenzo Vela di Ligornetto.
14 novembre. L'Assemblea dei musicanti approva la bozza per un nuovo Regolamento.

1893 - 1 febbraio. Il vescovo di Como Mons. Carlo Andrea Ferrari invia una circolare a tutti i Parroci della Pieve di Uggiate, raccomandando la Filarmonica di Uggiate per le processioni delle Quarantore.

1896 - 23 giugno. Circolare del Presidente della banda con la quale si invita tutta la popolazione ad offrire somme di denaro per l'acquisto di una nuova divisa.
Dicembre. Accordo fra la Filarmonica e la Confraternita del Santissimo Sacramento, mediato dal Preosto Don Carlo Porlezza, con il quale si fissano le tariffe da applicare per la partecipazione ai funerali: tutti i musicanti della banda devono iscriversi alla Confraternita; in cambio, la Filarmonica può richiedere 15 lire per i funerali normali e 20 lire per quelli di prima classe.

1897 - 24 gennaio. Nuova richiesta, firmata da tutti i musicanti, alla popolazione per la raccolta di denaro sufficiente ad acquistare una nuova divisa per la banda.
19 marzo. E' approvato il nuovo Regolamento della banda, la quale riprende il nome di "Società Filarmonica di Uggiate". E' parimenti adottata una nuova divisa caratterizzata dal cappello a pennacchi.

1911 - 8 gennaio. Festeggiamenti del 75° anniversario di fondazione: il Presidente della Filarmonica Taborelli dona alla banda una nuova bandiera. Nel corso delle cerimonie ufficiali, interviene anche il futuro dirigente sindacale cattolico Achille Grandi.

1924-25 - La Filarmonica risulta aver smesso, forse per logoramento, l'uso della divisa.

1925 - 29 giugno. In occasione della sua prima Santa Messa, l'uggiatese Don Pietro Riva (in seguito Parroco di Gironico) dona alla banda un quadro raffigurante Santa Cecilia, la cui riproduzione fotografica è tuttora conservata presso la sala prove della Filarmonica.

1928 - Da documenti fotografici dell'epoca, risulta che la Filarmonica ha adottato, come segno distintivo, un cappello ad ala rigida.

1936 - 21/22 novembre. Festeggiamenti per il 100° anniversario di fondazione. Direttore musicale della banda è, da oltre quarant'anni, il Maestro Guglielmo Buzzi di Varese. I musicanti sono cinquantaquattro. Per la ricorrenza, il Vescovo di Como Mons. Alessandro Macchi invia a tutti i musicanti la sua speciale benedizione. E' inoltre inaugurata la nuova bandiera (tuttora conservata), dono della Sig.ra Feliita Molteni, moglie dell'On. Francesco Somaini.

1937 - A quest'anno risale il più antico registro di conti custodito nell'archivio della Filarmonica. Cassiere era Bernasconi di Somazzo.

1940-45 - Anche durante gli anni di guerra, la Filarmonica, seppur a ranghi ridotti, non interrompe la propria attività.

1954 - E' Maestro in questi anni Vittorio Roasio, ricordato in particolare per aver composto diverse marce dedicate ad Uggiate ed alle località limitrofi.

1958 - La Filarmonica è composta da trenta musicanti. Presidente è Pasquale Papis, mentre maestro è Ermenegildo Rossi.

1961 - 9/10 settembre. La Filarmonica festeggia il 125° anniversario di fondazione. Per l'occasione inaugura, dopo decenni, una nuova divisa completa. Da questo momento inizia la consuetudine di festegggiare ogni cinque anni l'anniversario di fondazione.

1962 - Il Maestro Cav. Carlo Damiani De Giannetti, milanese di nobili origini, assume la direzione musicale della Filarmonica: ormai in pensione, egli è noto negli ambienti musicali per essere stato il sostituto di Arturo Toscanini nella direzione artistica del Teatro alla Scala.

1969 - Il Maestro Carlo Ferdinando Barzaghi di Novazzano assume la direzione musicale della banda.

1971 - In occasione dei festeggiamenti del 135° anniversario di fondazione, la Filarmonica inaugura una nuova bandiera, decorata dal pittore Torildo Conconi.

1972 - Con Liliana Donadini, per la prima volta una ragazza entra a far parte della banda. A lei ne seguiranno numerose altre negli anni successivi, arricchendo in tal modo l'immagine della Filarmonica.

1976 - Si festeggia il 140° anniversario di fondazione e, per la ricorrenza, la banda adotta l'attuale divisa.

1979 - Il Maestro Carlo Ferdinando Barzaghi lascia la direzione della Filarmonica. Gli subentra il Maestro Dante Peverelli.

1981 - Muore Giovanni Braga, da diversi anni Presidente della Filarmonica. L'Assemblea dei musicanti nomina il nuovo Presidente nella persona di Eugenio Donadini.

1986 - Viene solennemente celebrato il 150° anniversario di fondazione della banda. Per l'occasione il Comune di Uggiate Trevano intitola una via del paese alla Filarmonica "Santa Cecilia".

1997 - Il Presidente Eugenio Donadini lascia la direzione della Filarmonica. L'Assemlea dei musicanti, all'unanimità, designa nuovo Presidente Silvano Baruffini, attualmente in carica.

1999 - Al Maestro Dante Peverelli viene concessa la cittadinanza onoraria dal Comune di Uggiate Trevano.



I NOMI DELLA BANDA DI UGGIATE

  • Compagnia Filarmonica di Uggiate (1836 - 1856)
  • Società Filarmonica di Uggiate (1856 - 1880)
  • Corpo di Musica del Comune di Uggiate (1880 - 1891)
  • Società Filarmonica di Uggiate (1891 - 1936)
  • Filarmonica "Santa Cecilia" di Uggiate Trevano (1936 -     )



    I MAESTRI DELLA BANDA DI UGGIATE

  • Giuseppe Bernasconi (1868 ca.): è il primo maestro della banda del quale si conosca il nome: da un atto del 1868 risulta che il Bernasconi portò il proprio domicilio fiscale in Uggiate.
  • Guglielmo Buzzi, di Varese (1890 ca. - 1937 ca.): sono conservate nell'archivio della Filarmonica, diverse partiture manoscritte di questo maestro.
  • Giudici, di Como (1937 ca. - 1945 ca.): non si conosce il nome di questo maestro.
  • Vittorio Roasio, di Tavernola-Como (1945 ca. - 1953 ca.): prolifico compositore di marce militari e religiose per banda, alcune sue musiche sono ancora nel repertorio stabile della Filarmonica.
  • Ermenegildo Rossi (detto "Mondini"), di Bisuschio ( 1953 ca. - 1958 ca.)
  • Luciano Sozzani, di Varese (1958 - 1961): ex maresciallo maestro di banda militare
  • Ermenegildo Rossi (1961 - 1962)
  • Ferdinando Lori, di Como (1962 -1962)
  • Carlo Damiani De Giannetti, di Milano (1962 - 1969): di nobile famiglia, già maestro sostituto di Arturo Toscanini al Teatro alla Scala di Milano. Anche di questo maestro si conservano partiture manoscritte.
  • Carlo Ferdinando Barzaghi, di Novazzano (1969 - 1979)
  • Dante Peverelli, di Meride (1979 -     )